Servizio psicologia e psicoterapia in Torino e Provincia, Rivoli e Val di Susa

Il nostro servizio di psicologia e psicoterapia viene erogato su Torino e Provincia, Rivoli e Val di Susa. Il suo obiettivo è quello di mettere in atto dei meccanismi di cambiamento interiore che porteranno il soggetto ad una scoperta delle sue aree profonde, ad una riduzione della sofferenza e dei segnali di disagio, ad un’armonizzazione delle aree interne sconosciute, non utilizzate o in conflitto fra loro, una fortificazione del proprio Io. Il soggetto potrà sperimentare, proprio all’interno della relazione terapeutica, le sue peculiari modalità di relazione con persone e situazioni ed attiverà i meccanismi automatici in un contesto diverso che lo sosterrà alla scoperta di nuovi stili relazionali più vitali.

La psicoterapia è un trattamento che riguarda la psiche umana: ha la finalità di permettere al soggetto di adattarsi meglio alla realtà della propria quotidianità, di ridurre la sofferenza ed il disagio emotivo, di favorire le relazioni con gli altri promuovendo dei cambiamenti interiori.

L’ambito d’intervento è vario e comprende sia trattamenti di psicoterapia a breve termine (focalizzati su problematiche specifiche nell’ambito delle relazionali affettive, lavorative, sessuali), sia percorsi di psicoterapia per disagi psicologici dell’adulto (disturbi dell’umore, dell’identità, stress, pensieri ossessivi, ansia, panico, fobie, disturbi psicosomatici)  o finalizzati alla crescita ed al benessere psicofisico della persona che si trova in un periodo esistenziale di difficoltà. Il modello teorico di riferimento è quello psicodinamico adleriano con sedute di un’ora a cadenza settimanale. Ogni percorso sarà preceduto da una psicodiagnosi.

Il sostegno psicologico aiuta ad affrontare problemi più circoscritti rispetto alla psicoterapia, agendo principalmente sui sistemi di difesa che la persona adotta spontaneamente per proteggersi da maggiori sofferenze e che al momento della richiesta del sostegno non funzionano più come prima, lasciando la persona vulnerabile alle sollecitazioni stressanti. E’ più limitato nel tempo rispetto alla psicoterapia, anche perché è relativo a situazioni contingenti. I tempi variano in base agli obiettivi, al tipo di situazione, alla persona e alle sue risorse, alla motivazione del paziente ad uscire dalla crisi e alla rete di sostegno sociale presente nella vita del paziente.

E’ indicato per affrontare situazioni contingenti, quali un lutto, una separazione, interventi medici o malattie proprie o di altri, una adozione (per i genitori adottivi e per il figlio adottato), problemi di lavoro (mobbing, licenziamento, etc.), stalking, cambiamenti fisiologici della vita (matrimonio, nascita e crescita dei figli, allontanamento dei figli grandi, trasloco, menopausa, invecchiamento, perdita della capacità generativa) e altro ancora.

Talvolta il sostegno psicologico si trasforma, strada facendo, in vera psicoterapia, in quanto ad esempio si scoprono nodi tematici di fondo che il paziente si trova a voler indagare e pronto a conoscere. In tal caso terapeuta e paziente ridefiniscono l’accordo di lavoro, i tempi, la frequenza degli incontri.

Gli interventi di sostegno psicologico proposti al CPL saranno svolti  da psicologi-psicoterapeuti ad orientamento Adleriano e la tecnica base è quella del colloquio individuale o di coppia.