Voce amica

Questo percorso vuole essere una risposta alle esigenze di tutti quei professionisti che quotidianamente stressano la voce nel loro lavoro (insegnanti, commessi, educatori, istruttori di nuoto...) o che per loro caratteristiche sono facilmente soggetti al disturbo disfonico.

Ma cos'è la disfonia?

La disfonia è una qualsiasi alterazione qualitativa o quantitativa della voce parlata, cantata (disodia) o gridata.
Il disturbo disfonico può essere distinto in due grandi categorie:

  1. disfonie organiche, causate da malformazioni congenite, malattie endocrine o metaboliche, infiammazioni, tumori che coinvolgono gli organi deputati all'emissione della voce.
  2. disfonie funzionali, causate da un eccessivo scorretto utilizzo della voce (malmenage e surmenage vocale).

*Esistono anche disfonie del tutto isteriche e nervose, in cui non esiste alcuna alterazione organica ma il disturbo è presente.
Nei bambini si osserva più frequentemente la disfonia funzionale conseguente ad un abuso o cattivo uso della voce.

Fattori di rischio

I più colpiti sono i professionisti della voce parlata (insegnanti, centraliniste, attori, avvocati, commercianti) e quelli della voce cantata. Altri fattori di rischio riguardano: stile di vita, fumo, abuso di alcol, reflusso gastroesofageo.

Sintomi

Le persone che sono colpite da questo problema possono presentare mal di gola oppure la gola molto secca, raucedine, diplofonia (emissione contemporanea di due suoni), fonoastenia (il parlare causa fatica e la voce risulta flebile e affaticata), afonia (perdita completa della voce). Altri sintomi possono essere ad esempio un eccessiva emissione di muco nasale e forti bruciori di stomaco.

Il progetto

Il progetto prevede sedute di gruppo a co-conduzione logopedica/musicoterapica volte a:

  1. capire come funziona la voce;
  2. conoscere e rispettare alcune norme di igiene vocale;
  3. stimolare e potenziare l'autopercezione del proprio corpo e dei distretti preposti alla vocalità e una corretta dinamica respiratoria;
  4. ricercare l'eufonia (ridurre i compensi negativi e impostare la corretta dinamica fono-artcolatoria).

I professionisti del Centro si avvalgono di supervisione del medico foniatra.

Per informazioni rivolgersi al Centro e verrà fissato un primo colloquio informativo gratuito.